COMUNICAZIONE POLITICA E MARKETING ELETTORALE 21/05/2020

Che il settore della comunicazione politica e del marketing elettorale si stia spostando sempre più verso la dimensione online è un qualcosa di accettato e compreso ormai da tutti.

D’altronde, le grandi potenzialità che le nuove piattaforme informatiche hanno mostrato di possedere hanno sviluppato enormemente quella che un tempo era una comunicazione più larga ed impersonale, che preferiva “sparare sulla folla” pur di raggiungere il proprio target, e di trasformarla in un’azione sempre più puntuale ed efficiente.

La realizzazione di una comunicazione politica efficace, in quella che oggi è sempre più una campagna elettorale “permanente”, si intreccia con fattori come la definizione del calendario e del planning elettorale, l’organizzazione di eventi e comizi, la creazione e la cura delle pagine social dei candidati e la realizzazione di grafiche per volantini o manifesti. Un lavoro complesso e vario che deve tener conto delle caratteristiche dei candidati, degli avversari e degli altri fattori che si frappongono tra la definizione della propria strategia ed il raggiungimento del risultato elettorale e comunicativo.

La moderna Web Agency deve per questo saper padroneggiare un contesto in continuo mutamento, nel quale la definizione strategica e l’analisi del contesto sono da studiare con cura maniacale, e nulla può esser lasciato al caso.

Nella moderna comunicazione politica, a fronte di un intreccio così massiccio fra dimensione online ed offline, si è compreso chiaramente che i servizi garantiti da un’agenzia difficilmente possono essere offerti da altre realtà.

Ciò è dovuto, innanzitutto, alla struttura organizzativa propria dell’agenzia stessa. Dal reparto grafico fino a quello tecnico, passando per quello social, la copertura dello spettro di servizi è totale. Proprio per questo, sempre più spesso realtà come la Yuma Comunicazione vengono ricercate da esponenti politici o candidati, consci di avere a disposizione più soluzioni e strumenti per la buona riuscita della loro comunicazione e della loro strategia.

Passando ad analizzare altri aspetti dell’odierna comunicazione politica, si potrebbe prendere ad esempio il lavoro online dei nostri leader, amati ed odiati allo stesso tempo da milioni di elettori, ma maestri nella comunicazione informatica.

E’ indubbio che parte del loro successo (ed insuccesso, in alcuni casi) derivi dall’utilizzo quotidiano e continuo di piattaforme informatiche e social network. E, d’altronde, come potrebbe essere altrimenti?

Quale altro strumento ci permette oggi di poter raggiungere direttamente, senza mediazioni o storture, il nostro target elettorale, potendogli parlare con così tanta immediatezza?

Oppure di mostrare quei momenti della quotidianità del politico che così tanto interessano il grande pubblico? O ancora, di aggiornare con rapidità chi ci segue nei nostri movimenti,

delle nostre opinioni su di un certo fatto, di organizzare comizi, eventi o incontri con così tanta facilità e puntualità?

Appare chiaro che le possibilità e gli strumenti, per agenzie ed esponenti politici, siano numerosi e diversificati. Non resta che saperli studiare e scegliere attentamente per una comunicazione davvero funzionale e vincente.

Davide Quaresima POLITICAL COMUNICATION - SOCIAL MEDIA