Pitti Uomo 91, il Made in Italy non tradisce! 13/01/2017

Atmosfera dinamica e alta qualitĂ  dei prodotti, ecco come

possiamo descrivere brevemente il Pitti Uomo, la kermesse fiorentina arrivata
alla sua 91esima edizione.

Il tema di questa stagione è stato “Pitti Dance Off” per
rappresentare il movimento del corpo e della moda, una pecularitĂ  sottolineata
da Agostino Poletto anche col digital art project che ha invaso Firenze dal 10 al
13 gennaio 2017, declinando la voglia di sportswear del mercato nell’esperienza
emotiva della danza.

A dare vita alla pista da ballo targata Pitti Uomo sono stati
i 1.220 espositori, di cui oltre il 50% piccoli marchi di ricerca. Alla
Fortezza da Basso si sono presentati circa 25.000 compratori, tutti posizionati
nella fascia alta del mercato.

Il Pitti Uomo, oltre a rappresentare un punto d’incontro per
gli amanti o appassionati di moda e i maggiori stilisti, è fondamentale nello
stabilire i trend futuri ma anche di grandissima importanza per il settore
della moda uomo nonché per le industrie legate ad esso.

Noi di Yuma Comunicazione abbiamo seguito nel loro percorso
di comunicazione il brand “Gran Sasso” che ha presentato per l’occasione la
nuova collezione fall/winter 2017-2018.

L’idea di fondo che ispira la nuova collezione della
prestigiosa maison abruzzese nasce dalla soddisfazione delle diverse esigenze
dello stile di vita dell’uomo contemporaneo partendo da un unico elemento in
comune: “il Filo” ovvero la sua espressione più autentica, la maglia.

Nascono i modelli in aKtive wool, 100% lana merino extrafine
con trattamento tecnico di ultima generazione: traspirante, resistente all’uso,
elastico ed ingualcibile.

Vi lasciamo con alcune delle foto scattate durante le
giornate della manifestazione…