Adobe volta le spalle a Flash e consiglia di usare HTML5 02/12/2015

I nuovi standard del web come l’HTML5 diventano ogni giorno più maturi, tanto che Adobe suggerisce di usarli al posto di Flash.

Adobe consiglia di usare i nuovi standard come l’HTML5 piuttosto che Flash per creare contenuti per il web. Il caldo suggerimento, per alcuni inaspettato ma per chi segue il mercato nemmeno troppo, giunge insieme alla scelta dell’azienda di rinominare la piattaforma Adobe Flash Professional CC in Adobe Animate CC.

Animate CC sarà lo strumento di punta di Adobe per lo sviluppo di contenuti animati per il web in HTML5, anche se continuerà a supportare la creazione di contenuti in Flash. Adobe Animate CC sarà disponibile all’inizio del 2016, insieme a un player per i video HTML5 dedicato ai browser desktop, che farà da integrazione al supporto di Adobe all’HTML5 in ambito mobile.

“Oggi gli standard aperti come HTML5 sono maturati e forniscono molte delle capacità che Flash ha introdotto”, spiega l’azienda. “Standard come l’HTML5 saranno la piattaforma web del futuro su tutti i dispositivi, mentre Flash continua a essere usato in categorie importanti come i video premium e il gaming sul web, dove i nuovi standard non hanno ancora raggiunto la piena maturità”.

Per questo Adobe sta lavorando con altre aziende, come Microsoft e Google, per garantire la sicurezza e la compatibilità dei contenuti in Flash. “Oggi annunciamo che stiamo lavorando insieme a Facebook per garantire che il funzionamento dei giochi Flash sul social network continui in modo affidabile e sicuro. Come parte di questa cooperazione Facebook riporterà informazioni di sicurezza che consentiranno ad Adobe a migliorare Flash Player”.

Insomma, non si può dire che “Flash è morto”, ma se anche Adobe caldeggia il passaggio all’HTML5 è chiaro che il vecchio e caro Flash ha sempre di più i giorni contati.

tratto da www.tomshw.it di

Manolo De Agostini