WhatsApp può bloccare la crescita di Snapchat? 14/10/2016

Tratto da Ninja Marketing

I nuovi strumenti di editing sono un evidente tentativo di coinvolgere anche gli utenti dell’app del fantasmino

Whatsapp, l’app di messaggistica più usata al mondo, ha recentemente introdotto nuove funzionalità per personalizzare foto e video. Con i nuovi strumenti, che appariranno automaticamente quando si scatterà una foto, potremo scrivere, disegnare e aggiungere emoji su foto e video.

Tutte novità che imitano, o almeno provano a farlo, le funzioni già offerte dal rivale Snapchat.

I nuovi strumenti di editing sono un evidente tentativo di coinvolgere anche gli utenti dell’app del fantasmino, prevalentemente ragazzi tra i 16 e i 25 anni, in modo nuovo.

Al momento Snapchat vanta 150 milioni di utenti mensili, che potrebbero sembrare pochi in confronto al miliardo di utenti attivi di Whatsapp, ma che quest’ultima vuole raggiungere a tutti i costi: foto e video stanno infatti diventando centrali nelle comunicazioni tramite smartphone e sempre più spesso rimpiazzano i classici messaggi di testo.

Al momento Snapchat vanta 150 milioni di utenti mensili, che potrebbero sembrare pochi in confronto al miliardo di utenti attivi di Whatsapp, ma che quest’ultima vuole raggiungere a tutti i costi: foto e video stanno infatti diventando centrali nelle comunicazioni tramite smartphone e sempre più spesso rimpiazzano i classici messaggi di testo.
Non è la prima volta che una società del gruppo Facebook prende spunto dalla concorrenza e ne introduce feature simili. È già successo lo scorso agosto quando è stato presentato Instagram Stories, che permette di condividere con i propri follower foto e video temporanei che scompaiono dopo 24 ore, proprio come già eravamo abituati a fare da tempo tramite Snapchat.

Gli effetti sulla crescita di Snapchat

Inoltre, nel 2013 la società di Mark Zuckerberg aveva già provato, senza però avere successo, ad acquistare proprio Snapchat.
Innanzitutto, c’è il tentativo di riconquistare gli utenti più giovani e i millennial; in secondo luogo c’è la necessità di monitorare i mercati nei paesi emergenti dove al momento Whatsapp è l’app dominante. Sarà molto più difficile ora per Snapchat guadagnare terreno in questi paesi.

Ma quali sono le ragioni di questo tentativo costante di duplicare le sue funzioni?

Innanzitutto, c’è il tentativo di riconquistare gli utenti più giovani e i millennial; in secondo luogo c’è la necessità di monitorare i mercati nei paesi emergenti dove al momento Whatsapp è l’app dominante. Sarà molto più difficile ora per Snapchat guadagnare terreno in questi paesi.
LEGGI ANCHE: Snapchat verso l’IPO, si prepara a diventare grande
Che ne sarà quindi di uno dei social preferiti dai millennial? Se da una parte è vero che gli utenti apprezzano la possibilità di usare contemporaneamente più social network e chat, è anche vero che con l’introduzione di queste nuove funzioni la crescita internazionale sarà notevolmente rallentata. Perché usare due app diverse se queste hanno le stesse funzioni chiave?

Cosa riserva il futuro: Spectacles e IPO

Il fantasmino però non teme la concorrenza e sposta il proprio business sul lato hardware, lanciando Spectacles e gli occhiali da sole che consentono di registrare video di dieci secondi, che tra qualche mese vedremo sul mercato.

A questo si aggiunge la notizia dei preparativi verso la quotazione e una pre-evaluation di ben 25 miliardi di dollari.